IL PROGETTO

L’Europa ha a cuore l’agricoltura. L’Unione Europa destina, infatti, ogni anno una parte importante del suo bilancio al mondo della produzione agricola e all’ambiente rurale. Oltre ad assicurare il supporto economico, l’Europa promuove anche un insieme di leggi e di strumenti di sviluppo conosciuti come PAC, cioè la Politica Agricola Comune, che in questi anni ha cambiato non solo il modo di pensare, ma anche di fare agricoltura. Il produttore agricolo è oggi incentivato non più in funzione della quantità prodotta, ma per la sua capacità di garantire la sicurezza alimentare, di gestire in maniera sostenibile le risorse naturali, di sostenere l’occupazione rurale. L’agricoltura, infatti, può offrire risposte concrete per lottare contro i cambiamenti climatici e la perdita di biodiversità ed è il motore economico della maggior parte delle zone rurali.

L’iniziativa “La campagna a scuola”, promossa dalla Commissione europea – Direzione Generale Agricoltura e sviluppo rurale e ideata da ARM, giunta alla terza edizione, è stata ideata per raccontare ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie di I grado di Roma e provincia i vantaggi derivanti dalla riforma della PAC, la Politica Agricola Comune. Questo il messaggio fondamentale che si vuole trasmettere: la PAC è una politica viva che cerca di promuovere una agricoltura sostenibile, in grado di raccogliere sfide quali la sicurezza alimentare, la crescita e l’occupazione nelle zone rurali; la PAC valorizza il carattere multifunzionale dell’agricoltura.

Sarà ancora Paco, la simpatica mascotte, ad accompagnare i ragazzi delle IV e V classi delle scuole primarie e delle I, II e III classi delle scuole secondarie di I grado in questo viaggio all’interno della PAC e dell’Unione Europea, alla scoperta di un mondo, quello rurale, che pur riguardando aspetti fondamentali della nostra esistenza e del nostro futuro, è spesso sconosciuto o trascurato.

Il progetto è suddiviso in due distinti gruppi di azioni:

1. due cicli di lezioni in classe
2. un concorso per la redazione di un giornalino sui temi del progetto.

che permetteranno di approfondire uno tra i seguenti percorsi didattici:

Il mondo della campagna. La costruzione del bel paesaggio, la cultura della campagna, la biodiversità dell’agricoltura per la conservazione della natura

L’ambiente in cui viviamo. Ambiente, cambiamenti climatici, agricoltura e biomasse: le modalità future di produzione di energia pulita offrono nuove opportunità agli agricoltori

Le attività saranno supportate dall’utilizzo di materiali didattici appositamente progettati e realizzati:

- un opuscolo informativo destinato agli insegnanti

- un opuscolo informativo per gli alunni ed i loro genitori

- un video-quiz per il secondo ciclo di lezioni in classe

- un software per la redazione guidata del giornalino

- un kit in dotazione di ciascuna classe-redazione per la definizione delle necessità e dei compiti per la realizzazione del giornalino

Le scuole potranno aderire al progetto entro il 16 settembre 2011 inviando la Manifestazione di interesse

Le scuole partecipanti sono selezionate e prendono, quindi, parte al progetto sulla base della tempistica di arrivo delle manifestazioni di interesse. Possono partecipare anche le scuole che hanno già preso parte alle precedenti edizioni.

Questo il calendario delle attività:
Conferenza stampa di presentazione del progetto:
24 settembre 2011 – ITAS “G. Garibaldi” di Roma

1° ciclo di lezioni in classe: Dal 10 ottobre al 18 novembre 2011, in base alle esigenze delle scuole che parteciperanno al progetto.
Ciascuna lezione avrà la durata di circa un’ora e 30 minuti per un massimo di 50 alunni.
Sarà suddivisa in due parti: la prima di introduzione alla riforma della PAC e la seconda di introduzione al tema specifico scelto dalla scuola.

2° ciclo di lezioni in classe:
Dal 28 novembre al 16 dicembre 2011 e dal 9 gennaio al 3 febbraio 2012, in base alle esigenze delle scuole che parteciperanno al progetto.
Ciascuna lezione avrà la durata di circa un’ora e 30 minuti per un massimo di 50 alunni e sarà basata su un video-quiz appositamente realizzato incentrato sui temi trattati durante il primo ciclo di lezioni.

Il Concorso e l’evento conclusivo
Le classi aderenti al progetto potranno partecipare ad un concorso che si concluderà con una giornata finale di premiazione e di festa nel mese di aprile 2012.
Per partecipare al concorso, il cui regolamento sarà diffuso nel mese di novembre 2011, occorrerà inviare l’apposita domanda entro fine gennaio 2012 e consegnare l’elaborato entro fine febbraio 2012.